Personal

In punta di spillo

Pungersi con un ago, tante volte è necessario. Con gli spilli soprattutto, quando devi fissare un punto preciso sul tessuto e il dito, accompagnando il gesto sul rovescio del lavoro, incontra lo spillo… a volte in un modo troppo ravvicinato. Cura dei dettagli e precisione quasi maniacale sono  prerogative fondamentali per realizzare un manufatto di alta moda.

Niente scorciatoie quindi, la creazione di un abito parte da un’ispirazione, si sviluppa attraverso una creazione e a un disegno e si realizza con giorni e giorni di lavoro… lo chiamo “metaprogetto” così come si chiama in architettura o altre discipline , ed è il filo conduttore che porterà alla creazione. Restare “nel progetto” è l’unica garanzia per vedere realizzato quanto era nella mia testa. E se il progetto è “ben fatto” anche le difficoltà esecutive si riducono.

E la soddisfazione del risultato è grande.

Il tempo è sempre una incognita… e per me non è mai abbastanza. Vedo tutto perfettibile e lavoro per il buon risultato in modo instancabile. Difficile è quando arrivo a separarmi da ciò che per le persone è un abito e che per me è stato un viaggio attraverso una esperienza che ogni volta è nuova e diversa. E’ il mio sogno che vivo giorno dopo giorno nel suo divenire realtà.